Per ottimizzare la tua esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies. Maggiori informazioni
Accetto
confartigianato toscana

CONFARTIGIANATO IMPRESE CHIEDE IL SOSTEGNO ALLA REGIONE TOSCANA PER LA RIAPERTURA DEI SERVIZI PER IL BENESSERE

Firenze 30/04/2020

Possiamo rispettare i protocolli di igiene e sicurezza Covid-19 e non creeremo assembramenti di persone. Chiediamo di aprire giÓ dal prossimo 11 maggio

 

Confartigianato Imprese Toscana ha scritto una lettera al Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, e agli Assessori regionali Vittorio Bugli e Stefano Ciuoffo chiedendo alla Regione di sostenere la richiesta delle imprese del settore di poter aprire giÓ dal prossimo 11 maggio 2020.

In Toscana, in particolare, i protocolli di sterilizzazione delle attrezzature, di sanificazione delle postazioni di lavoro tra un cliente e l'altro e di sanificazione giornaliera e settimanale degli ambienti di lavoro sono obbligatori per legge da oltre dieci anni e il protocollo di sicurezza Covid-19 sono pronti per qualsiasi valutazione sia del Governo che della Regione.

La riapertura di queste imprese avrebbe un basso impatto sulla movimentazione delle persone e sul rischio di assembramenti. I servizi saranno necessariamente contingentati dal rispetto delle disposizioni di distanziamento sociale, dalla necessitÓ di operare per appuntamento, dalla durata - non breve - connaturata ai trattamenti e dalla loro facile distribuzione nell'intero arco orario giornaliero con conseguente turnazione dei dipendenti.

Confartigianato Benessere Toscana esprime apprezzamento per la disponibilitÓ della Regione ad incontrare le categorie giÓ lunedý sera, a poche ore dalle comunicazioni di Conte, e confida che la Toscana si faccia portavoce delle loro esigenze sia in occasione dell'incontro della Conferenza delle Regione di giovedý 30 aprile che nei confronti del Governo.